Self-test Droghe

Tutte le droghe non sono uguali. Scopri le differenze.

Le droghe sono sostanze che hanno un effetto sul sistema nervoso centrale e quindi interferiscono con i processi fisici naturali. In questo modo possono influenzare la percezione delle impressioni sensoriali, dei sentimenti e degli stati d'animo. Chi assume droga ha una falsa visione della realtà e spesso tende ad una sopravvalutazione pericolosa. Per questo motivo, ignora le esigenze del corpo, ignora i pericoli e può mettere in pericolo se stesso e altri. Molti incidenti si verificano a causa dell'uso di droghe. Un esempio è il rischio di essere fisicamente e mentalmente dipendente dalle droghe e di concentrare la vita intorno alla dipendenza. Questo pericolo è particolarmente acuto per i più giovani che hanno maggiori probabilità di assumere rischi rispetto alla generazione più anziana.

Per determinare il livello di droga nelle urine può essere utile un self-test: sia per dei genitori che sospettano un consumo di droghe da parte dei figli, sia in previsione di un accertamento come ad esempio per il rilascio della patente.

Anfetamina -il farmaco ad alte prestazioni
Le amfetamine aumentano le prestazioni nel breve periodo. Esse liberano i neurotrasmettitori che stimolano il centro di ricompensa nel cervello. Il battito cardiaco, la pressione sanguigna e temperatura corporea aumentano. Allo stesso tempo, la fame, la sete e la stanchezza sono soppressi e l'utilizzatore di droga è in grado di ottenere prestazioni massime - ma solo per un breve periodo, poiché il corpo consuma rapidamente le riserve energetiche. Le amfetamine sono farmaci che creano dipendenza e con la loro assunzione il rischio di ictus, attacco cardiaco e psicosi aumenta.

Benzodiazepina - il sedativo
Le benzodiazepine sono farmaci usati per dormire o come agenti calmanti. A causa del loro effetto rilassante, sono anche chiamati tranquillanti. Le benzodiazepine hanno un effetto nervoso centrale sull'attenzione, sulla memoria e sul coordinamento del movimento, nonché sulle emozioni. Se vengono presi troppo a lungo, si può sviluppare una dipendenza psicologica e fisica.

Cocaina- la droga del potere
La cocaina è uno psicostimolante che agisce a livello del sistema nervoso centrale (SNC). Il cervello funziona a pieno ritmo, il consumatore di cocaina si sente imbattibile e le inibizioni scompaiono. Il battito, la frequenza respiratoria, la pressione sanguigna e la temperatura corporea aumentano, nonché le prestazioni, ma solo per un breve periodo di tempo. Alcuni consumatori di cocaina sono iperattivi o aggressivi. Allo stesso tempo, la cocaina consuma riserve energetiche, provocando così esaurimento fisico. Possono verificarsi conflitti, disturbi respiratori e circolatori o insufficienza cardiaca. La cocaina porta rapidamente alla dipendenza psicologica.

Cannabis- il rilassante
La cannabis aumenta notevolmente la dopamina ("ormone della felicità"). La dopamina attiva porta ad un profondo rilassamento e senso di soddisfazione, ma può anche scatenare urla isteriche. Il consumatore di cannabis ha per lo più un umore di base rilassato, spesso accompagnato da lunghe parlate, risate e percezione intensificata. Nello stato di euforia, tuttavia, può anche portare a disorientamento, ansia e depressione fino alla psicosi. In caso di consumo a lungo termine, è possibile una dipendenza psicologica.

Metadone - il sostituto
Metadone è un opioide sintetico, usato spesso come sostituto dell'eroina. Come la morfina e l'eroina, ha un grave effetto analgesico senza provocare un forte stato di intossicazione. Quando c'è la dipendenza da eroina può alleviare i sintomi di astinenza. Se somministrato per un periodo più lungo, tuttavia, provoca una dipendenza simile a quella dell'eroina.

Opium -l’antidolorifico
L'oppio può imitare direttamente i neurotrasmettitori (sostanze messaggero) e quindi ha effetti diretti sulla psiche. Gli opiati vengono estratti dal succo di piante del papavero. Il succo di latte - l'oppio grezzo - contiene principalmente morfina e codeina. La morfina è usata nella medicina come potente antidolorifico. La codeina molto più debole viene spesso utilizzata come sciroppo per la tosse. Gli oppiacei hanno un effetto analgesico, rilassante ed euforico e creano dipendenza.

TestAbbreviazione

Rilevabilità nelle urine dall'ultimo consumo

(Prego notare che i parametri sono solo indicativi e che dipendono da fattori individuali del soggetto a cui è sottoposto il test.

AnfetamineAMP1 - 3 giorni
BenzodiazepineBZO

Consumo occasionale: fino a 3 giorni

Consumo regolare: fino a 3 settimane

CocainaCOC

Solo alcune ore

sottoprodotto: 2-3 giorni

Marijuana / CannabisTHC

Uso occasionale: 2-4 giorni

Consumo regolare: 2-6 settimane

MetadoneMET2-3 giorni
OppiaceiOPIFino a 8 ore
Oppio - l’antidolorifico

L'oppio può imitare direttamente i neurotrasmettitori (sostanze messaggero) e quindi ha effetti diretti sulla psiche. Gli opiati vengono estratti dal succo di piante del papavero. Il succo di latte - l'oppio grezzo - contiene principalmente morfina e codeina. La morfina è usata nella medicina come potente antidolorifico. La codeina molto più debole viene spesso utilizzata come sciroppo per la tosse. Gli oppiacei hanno un effetto analgesico, rilassante ed euforico e creano dipendenza.

droghe guida;